La cultura dell'oggettivazione sessuale della donna

La cultura dell'oggettivazione sessuale della donna - interessante articolo de La repubblica

L' oggettivazione sessuale viene definitiva come "il valore di una persona è confinato alla sua capacità di attrazione sessuale, a esclusione di altre caratteristiche" (Volpato, 2011, p. 108).
L'oggettivazione sessuale, definita anche come sessualizzazione indica una valutazione della persona esclusivamente basata sulla sua funzione sessuale, che considera solo alcune parti del corpo (quelle erotiche) di un individuo che non viene più visto nella sua interezza.

Tale fenomeno è strettamente collegato alla rappresentazione delle donne in tv, nei moderni media, nella pubblicità e su internet.

Le donne troppo spesso diventano strumenti per gli scopi di altri, merce di scambio. Considerate una cosa di proprietà. Non vengono riconosciute nella propria autonomia, nella loro capacità di agire. Prive di confine e quindi violabili, divisibili, da fare a pezzi. Negate nella personalità, trascurate nei sentimenti. un interessante articolo de La Repubblica.Leggi l’articolo di Repubblica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *