Oggettivazione sessuale della donna

Oggettivazione sessuale della donna e rappresentazione delle donne in tv, internet e pubblicità

L' oggettivazione sessuale viene definitiva come "il valore di una persona è confinato alla sua capacità di attrazione sessuale, a esclusione di altre caratteristiche" (Volpato, 2011, p. 108).
L'oggettivazione sessuale, definita anche come sessualizzazione indica una valutazione della persona esclusivamente basata sulla sua funzione sessuale, che considera solo alcune parti del corpo (quelle erotiche) di un individuo che non viene più visto nella sua interezza.

Tale fenomeno è strettamente collegato alla rappresentazione delle donne in tv, nei moderni media, nella pubblicità e su internet.

Un interessante articolo pubblicato su WIRED e relativo ad un articolo della prof.ssa Mara Cadinu e della dott.ssa Francesca Guizzo, dell’università di Padova e relativo al progetto PRIN. L’oggettivazione sessuale aumenta per le donne il rischio di soffrire di disturbi alimentari, depressione e disturbi dellasfera affettiva. Ma non solo: può anche diminuire le risorse cognitive e la capacità di prestare attenzione.

Leggi l’articolo completo su WIRED italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *